31 marzo 2016

#YOGA COS'E' LA MEDITAZIONE E COME INIZIARE

"Questo corpo è un’apparizione magica, è un’ombra senza carne né ossa, un miraggio che muta momento per momento, un sogno che la mente proietta, è un arcobaleno bello e vivido, ma senza sostanza, un ricordo, emozioni come nuvole cangianti mosse dal vento, capaci di disegnare ogni forma, eppure evanescenti come la luce del lampo" (Thonban Hla)
Una premessa fondamentale: tutto è energia e vibrazione. Tutto ciò che è invisibile non significa che non esista ... 

Cosa è la meditazione: Insight e vista interiore

Quasi tutti i grandi maestri, yogin e mistici di ogni tempo, si sono sempre riferiti al fatto che noi possediamo quattro occhi – due per la vista interiore e due per la vista esteriore – ma che tendiamo a utilizzarne solo due. Indovinate quali? 

Ostacoli alla meditazione e luoghi comuni

- é troppo difficile, non ho tempo
Tutto ciò che è semplice, funziona. Dunque, al di là di tecniche molto sofisticate che fanno capo soprattutto ad alcune tradizioni yogiche esoteriche, si può approcciare alla meditazione in maniera molto, molto semplice.  

- ho troppi pensieri, non riesco a svuotare la mente
Un altro luogo comune che tende pericolosamente a scambiare il fine a cui tende spontaneamente la meditazione con la meditazione stessa. 

- non sono buddhista
Mi capita spesso che le persone, sapendo che pratico quotidianamente la meditazione, mi chiedano: “Sei buddhista?”. Ho riflettuto a lungo su questa domanda per nulla banale in tema di miti da sfatare.

La differenza tra preghiera e meditazione
Una volta da qualche parte ho letto una frase  che  più o meno suonava così: nella preghiera sei tu che chiedi a Dio, nella meditazione è lui che parla a te.

Per approfondire ciascuno di questi punti, leggete tutto l'articolo pubblicato su Il Giornale dello Yoga: MEDITAZIONE FRA OSTACOLI, LUOGHI COMUNI, POESIA E SCIENZA

E ricordate che ... 


solitudine e ascolto interiore 
non sono sinonimi di isolamento

“Necessaria è una cosa sola: solitudine, grande solitudine interiore. Volgere lo sguardo dentro sé e per ore non incontrare nessuno; questo bisogna saper ottenere”. (Rainer Maria Rilke)



India - In albergo a Delhi, agosto 2006 
Sri Lanka - Castlereigh, dicembre 2015

Per pratiche di yoga e meditazione individuali, 
contattami qui: 
c.martino76@gmail.com

Leggi anche
QUANDO INCROCIO LE GAMBE
DALLO SRI LANKA: MEDITAZIONE THERAVADA NEL PROFUMO DELLA LUNA
COME INFLUISCE LA LUNA SULLE PRATICHE MEDITATIVE


Nessun commento:

Posta un commento