04 agosto 2015

CHI E' SRI TATHATA?




Tathata, maestro vivente nato in Kerala, nel Sud dell’India, è un libro aperto sull'Universo. Bastano gli occhi, quello sguardo proteso sull’infinito, uno sguardo senza fondo né appigli, che attinge a tutta la Bellezza del mondo, che trasborda di amore e sembra urlare, placido, un boato di compassione universale.
Leggi tutto l'articolo: Sri Tathata: Yoga è vita e la vita è Yoga

Da sinistra a destra, Sri Aurobindo e Sri Tathata
.... Non basta avere una mente che ci distingue dagli animali; questo è stato il grande passo evolutivo dell’era precedente. Ora è il momento di andare oltre, oltre persino alla mente stessa, oltre persino all’uomo stesso. Il tempo dell’“Uomo oltre l’Uomo” di nietzschana memoria e dell’Overmind, la “Supermente” di cui parlava Sri Aurobindo, il più grande maestro e filosofo indiano del XX secolo con cui Tathata ha non poche affinità ... Leggi tutto l'articolo: Sri Tathata: Yoga è vita e la vita è Yoga


Roma, 25-26 Luglio 2015

Roma, 25-26 Luglio 2015

Roma, 26 Luglio 2015 Dharma Snana


SE AMI QUALCUNO, LIBERALO DA TE




Quante volte si gioca al compromesso di evitare qualcosa perché si pensa che la tal cosa possa dispiacere, nuocere, creare preoccupazione, deludere qualcun altro, quante volte si ascolta questa vocina che nulla ha a che vedere con il richiamo più autentico dell’anima. Se ami davvero qualcuno, non incatenarlo e non fare il suo gioco. Deciso ma in punta di piedi, accompagna il movimento più congeniale alla vita che è quello di essere il più integrali possibili. Leggi tutto l'articolo su QUANTIC MAGAZINE: Se ami qualcuno, liberalo da te 


Danziamoli, i nostri demoni!






"Vacuità e luminosità sono la natura propria della mente: 
riconoscendola come consapevolezza luminosa e vuota 
si dissolve spontaneamente nello stato originario e autentico. 
Non valuto se la meditazione é buona o cattiva. 
La mente lasciata inalterata é Felicità... 
Riconoscendo che la dualità di soggetto e oggetto non esiste, 
piacere e dolore si dissolvono ambedue in un'unica cosa, 
si dissolvono spontaneamente nello stato originario e inalterato"
(Milarepa)