13 febbraio 2019

Libri 2018 Cecilia Martino Un qualsiasi giorno a Varanasi



Benares è una delle città più sacre e controverse dell'India. Qui molti hindu scelgono di terminare la loro vita perché qui, si dice, è più facile terminare il ciclo delle rinascite.Per l'Autrice il soggiorno in questo luogo intriso di misticismo e pervaso da una ritualità a volte esasperante, si trasforma in un viaggio di trasformazione e di transito dalla vita alla morte, e viceversa. 

I disagi fisici, emotivi, spirituali che man mano emergono nell'esperienza della voce narrante in bilico tra osservazione distaccata e immersione partecipativa, diventano codici per superare paure, resistenze e condizionamenti riconducibili, in sostanza, alla grande Paura Originale: la paura di morire. 

Alla fine di questo viaggio di iniziazione, che il lettore può intraprendere a sua volta in queste poche ma intense pagine del racconto, si avrà la chiave segreta che conduce alla liberazione finale. La morte è un processo irreversibile e indispensabile alla vita, ha a che fare con la paura di lasciare andare, di perdere il controllo e di ignorare il dialogo con gli aspetti invisibili della realtà, il contatto con l'anima. 

Ci sono luoghi del mondo dove questo linguaggio dell'invisibile non parla delicatamente bensì urla a fauci spalancate, e costringe chi vi accede con una certa sensibilità e apertura, ad ascoltarlo. Uno di questi luoghi è senza dubbio Varanasi, la città dove la protagonista del viaggio scoprirà che anche la morte è amore.

UN QUALSIASI GIORNO A VARANASI - TESTI E FOTO DI CECILIA MARTINO


( e se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, lascia la tua recensione!) 


Dicono i lettori

Ho apprezzato le descrizioni meticolose e mai banali, gli stati d’animo espressi così vividi e chiari. Un libro che ti proietta nel viaggio dell’autrice e ti fa rivivere luoghi e sensazioni come se tu stesso in prima persona le stessi vivendo. Ottimo approccio al mood indiano , da consigliarsi per gli appassionati di questa cultura e anche per i neofiti che vogliono saperne qualcosa di più (Paola Bonafede su Amazon)


Ho letto il libro tutto d'un fiato come non mi accadeva da tempo e mi sono emozionato fino alle lacrime. La descrizione dei luoghi, delle persone e delle situazioni è scorrevole e coinvolgente. Bellissima è l'introduzione e commovente l'ultimo capitolo. (ParvusMavors su Amazon)


UN QUALSIASI GIORNO A VARANASI - TESTI E FOTO DI CECILIA MARTINO

 Foto ©Cecilia Martino





Un grande viaggio di iniziazione, 
forti emozioni, poesia 
e una piccola-grande chiave 
per trasformare la paura di morire. 




INSTAGRAM @ceciliaisha
TWITTER @mestieredeldare
FACEBOOK PAGINA Cecilia Martino


Nessun commento:

Posta un commento