19 dicembre 2013

Cosa ti regalo a Natale? Risponde lo Yoga

Cinque idee per doni in veste yogica, piccoli ed economici pensieri che fanno bene alla salute del corpo e dell'anima. 
Il mio augurio, invece, rimane sempre lo stesso (chi mi conosce, lo sa!): un tatuaggio impressomi nell'anima dal grande poeta, mistico e filosofo indiano Sri Aurobindo:

"Che tutto in te sia gioia, questa è la tua meta"






LOTA NETI


Apparecchio utile per la pulizia del setto nasale e dei seni frontali (Jala Neti). Il suo uso permette un maggiore assorbimento di energia vitale attraverso le mucose del naso ed è molto consigliato nelle città ad elevato tasso di smog. Utilissimo per prevenire e curare sinusiti, laringiti, raffreddori, emicranie. 
Come si usa

Il suo utilizzo è molto semplice: si riempie con acqua tiepida (non calda, tiepida) aggiungendo un cucchiaino di sale. Tenendo il lota nel palmo della mano destra, si inclina la testa sul lavandino e si inserisce il beccuccio nella narice destra facendo scorrere l'acqua che uscirà dalla narice sinistra; si ripete l'operazione dall'altra narice. E' molto importante alla fine della pratica, far uscire qualsiasi residuo di acqua dal naso e dalle orecchie; per fare questo, piegatevi in avanti con tutto il corpo (come se doveste raccogliere un oggetto da terra), 
mantenendo le gambe tese però, e soffiate energeticamente dalla narici, dapprima con la testa dritta, poi ruotando la testa verso destra e sinistra, poi ruotandola verso l'alto e verso il basso. Soffiate sempre dal naso, respirazione ed espirazione profonda dalle narici.                                      
                             







LO YOGA DI GESÙ di Paramhansa Yogananda 

Un testo di grande ispirazione in sintonia con il periodo natalizio in cui le "energie Cristiche" sono più intense. Il grande maestro Yogananda rivela lo yoga nascosto nei vangeli e conferma che Gesù, come gli antichi saggi e maestri orientali, non solo conosceva lo yoga ma impartì gli insegnamenti di questa scienza universale ai suoi discepoli più vicini. La premessa fondamentale è che esiste una Intelligenza universale, il kutastha chaitanya o la coscienza di Krishna delle scritture induiste, che fu pienamente manifesta nell'incarnazione di Gesù come in quella di Krishna e di altri avatar (nel linguaggio induista per avatar si intendono le incarnazioni coscienti del divino per uno scopo determinato). Chi sono dunque, i tanto decantati “figli di Dio” a cui si fa riferimento nei vangeli? 
Continua a leggere: lo Yoga di Gesù, il significato esoterico del Natale.






LE 33 CARTE DEGLI ANGELI di Elisabetta Furlan

Le 33 Carte per Chiedere Consiglio all'Angelo Guida è un prezioso cofanetto intriso della benefica energia angelica di Uriel. Ogni carta contiene un messaggio spirituale utile per il progresso interiore. Quando si cerca un consiglio per superare difficoltà o trovare soluzioni, è importante abbandonarsi con fiducia e chiedere all'Angelo una risposta.
E' bene ricordarsi che nella "divinazione"- letteralmente divino in azione -  le risposte non arrivano mediante un linguaggio usuale, bensì poetico, allusivo, intuitivo. Pertanto, l'attitudine che si richiede è la ricezione, tenere gli occhi - e soprattutto il cuore - aperti per cogliere segnali.
L'interazione con queste carte, così come con qualsiasi altro strumento di divinazione, non toglie nulla al potere personale che sempre deve essere attivo in qualsiasi ambito di crescita spirituale: l'autorealizzazione è un processo cosciente di trasformazione, alchimia dell'anima, miracolo della fede incarnata nel quotidiano.
Niente e nessuno potrà mai fare "il lavoro" al posto tuo!







INCENSI YOGA Fiore d'Oriente




Incensi particolarmente fragranti, si bruciano lentamente per la durata di circa un'ora e mezza, ideali durante la pratica yogica. L'essenza gradevole rimane nell'aria a lungo, per più giorni. Ottimi dunque anche per profumare gli ambienti. Rigorosamente naturali, prodotti al miele, polveri di legni pregiati, oli essenziali, spezie e resine esclusive che seguono l’antica tradizione Vedica, le fasi lunari, il movimento del Sole e dei pianeti.
I cinque sensi ordinari possono essere strumenti di interiorizzazione e di meditazione, come insegna lo Yoga (pratyhahara), sono nutrimento come qualsiasi cosa facciamo entrare in noi (cibo, pensieri, profumi, musica etc.). Scegliere odori che calmano, profumi armonici, di impronta più naturale e meno contraffatta possibile, può essere senz'altro vissuta in consapevolezza con una ritualità celebrativa della vita nel quotidiano. 







MALA DI RUDRAKSHA


Un giorno il Signore Shiva, contemplando il mondo, pianse lacrime di compassione. Una lacrima cadde a terra e da essa nacque l'albero di Rudraksha. Rudraksha significa "Lacrime di Shiva" o anche "sotto la protezione di Shiva". Si ritiene che un Mala (collana) di Rudraksha combatta la pressione alta, calmi la mente irrequieta e afflitta, rinfreschi il sistema nervoso, abbassi la temperatura in caso di febbre. Utilizzato come Japa Mala per ripetere i Mantra e portato a contatto con la pelle, aiuta ad elevare la coscienza ad uno Stato Superiore.






Per lo shopping yogico a Roma
YOGA INTERNATIONAL BAZAR
Viale Regina Margherita 235
tel: 06/4402750
Pagina Facebook


Nessun commento:

Posta un commento